Home Attualità

EVENTI: Smemoranda 2015 in anteprima al Salone del Libro di Torino

CONDIVIDI

Logo SmemorandaLa Smemo 2015 arriva fresca di stampa al Salone del Libro di Torino con tantissime novità tutte da scoprire, dentro e fuori. E un tema davvero speciale, che suona come un invito da cogliere al volo: Vivi. Ama. Ridi! Un vero e proprio mantra per risollevare anche la giornata più nera, raccontato da testi e disegni degli oltre 100 collaboratori di Smemoranda.

Sono due gli appuntamenti con firmacopie per scoprire in anteprima la Smemo 2015 allo stand Feltrinelli Editore: giovedì 8 maggio alle 11.30 con i Boiler Federico Basso, Gianni Cinelli, Davide Paniatee i Finley, che saranno a disposizione dei fan per autografare la nuova fiammante edizione del diario, in compagnia dei direttori Nico Colonna, Gino e Michele. Domenica 11 maggio alle 11, firmeranno la Smemo con parole e disegni la scrittrice Licia Troisi e i disegnatori Alberto Corradi e Maicol di Maicol&Mirco. E chi non acquisterà il diario allo stand potrà portarsi a casa una foto polaroid della propria pagina preferita con una dedica speciale.

E poi per Smemoranda.it il grande ritorno degli Oscar delle fascette. A un anno di distanza torna Fascette a manetta http://www.smemoranda.it/post/1543/Tremate-tremate-le-fascette-son-tornate. Per tutto il Salone del libro,  solo su Twitter https://twitter.com/SmemoOfficial e Fb Smemoranda https://www.facebook.com/smemoranda?fref=ts. Domenica 11 decreteremo la fascetta più brutta!

Smemoranda

La Smemo, diretta da Nico Colonna e Gino e Michele, nasce alla fine degli anni Settanta grazie al progetto di un gruppo di giovani milanesi legati all’allora movimento studentesco. Il loro intento: creare una nuova proposta editoriale ai tempi rivoluzionaria senza l’ausilio di uffici marketing e capitali. È così che vede la luce la Smemo, l’agenda un po’ libro un po’ diario, lunga 16 mesi, che dal 1979 ha alternato tra le sue pagine – sempre rigorosamente a quadretti! – articoli, opinioni, saggi, notizie, poesie, canzoni, quiz, disegni e vignette. Sono oltre 20 milioni gli studenti che dalla prima edizione ad oggi l’hanno “consumata” ogni giorno.