Sedurre con la dolcezza

La dolcezza può essere una grande arma di seduzione e di conquista

Spesso non ci si pensa ma la dolcezza seduce più di altre tecniche o piani di conquista “fuoco e fiamme”. Perché un semplice gesto affettuoso ci può parlare più di mille parole. E questo non solo perché siamo donne ma perché i sentimenti hanno un potenziale seduttivo molto più alto di qualunque cibo afrodisiaco o mutandina in pizzo che dir si voglia.

 Young couple laying on grass with hands forming heart shape

Il gioco della seduzione non si conosce mai abbastanza. Ciascuno di noi ne è stato protagonista e a volte ha, pure, sperimentato di non riuscire a conquistare la persona che lo interessava molto. Tante riviste intrattengono i lettori suggerendo di volta in volta le infinite tecniche cui ricorrere per sedurre. E tuttavia pur nella fondatezza dei consigli offerti rimane un margine di imponderabilità nell’ottenere gli esiti desiderati dovuto alla varietà dell’indole umana. Si sottolinea spesso come siano seducenti, il tono della voce, gli sguardi, le pause durante le conversazioni, il sorriso, tutto quanto riesce a creare piacevolezza e ad attrarre.

 Si parla raramente invece dell’importanza, che hanno i piccoli gesti compiuti con delicatezza, con dolcezza; dell’attenzione discreta che permette di indovinarne i desideri più profondi del partner, della disponibilità all’ascolto, del gioco seduttivo fatto di timidezza e frasi non dette. In tempi di esibita spregiudicatezza di può risultare estremamente originale e spiazzante un uomo che ci si avvicina e ci chiede semplicemente di parlare. Voi che ne pensate?

Da leggere