Mamma e bambino: Le vacanze al mare

0
7

Come portare il proprio bambino al mare senza paure e come gestire il suo approccio con l’acqua

Le prime vacanze al mare con un figlio piccolino sono sempre fonte di ansia e preoccupazione per le mamme.Scottature solari, infezioni da sabbia, dermatiti e poi c’è il mare con la sua immensità e le sue onde.

bimba-al-mare

La prima cosa da ricordare è che l’acqua è un elemento naturale per il bambino.Cerchiamo quindi di  non trasmettere le nostre paure ai bimbi che se accompagnati con serenità non avranno alcun timore a socializzare con l’acqua del mare.Il primo approccio con l’acqua il bambino lo ha certamente durante il bagnetto e se questo avviene in completa serenità non avrete sicuramente problemi a gestire il suo “battesimo del mare“.I primi giorni conviene far prendere al bambino  confidenza con l’acqua in modo graduale e sotto forma di gioco.Fate  un “vola vola” facendogli bagnare i piedini, mettete  una piccola piscina sotto l’ombrellone e lasciatelo giocare con le sue paperelle.E poi gradualmente immergiamoci tenendolo in braccio e  monitoriamo  le sue reazioni  non forzandolo se palesa qualche timore.Vedrete che dopo i primi giorni non vorrà più uscire dall’acqua.Il bambino con l’ausilio di salvagenti e braccioli si divertirà in compagnia vostra in modo libero e del tutto sicuro.Ricordiamo di non esporre i bimbi al sole nelle ore più caldi e di proteggerli in modo scrupoloso con l’adeguata crema con fattore di protezione , cappellini per proteggere la testa e se è il caso anche una magliettina leggera in puro cotone.Le vacanze al mare saranno un esperienza che i bambini non dimenticheranno e saranno un ottimo stimolo per iscrivere i vostri figli ad un corso di nuoto durante il periodo invernale.Tutti i centri sportivi mettono a disposizione delle mamme dei corsi di acquaticità per i bimbi più piccoli.Il mare,  un alleato per la salute dei nostri bambini che regala giornate serene piene di divertimento per tutta la famiglia!