CINEMA: Intervista a Antonello Fassari, protagonista del film “La mossa del pinguino”

la-mossa-del-pinguino-antonello-fassari-nei-panni-di-neno-in-una-scena-del-film-300185Descrivi il tuo personaggio…
Neno. Maestro di biliardo, vive dando lezioni di boccette agli immigrati. È sopravvissuto a se stesso. La sfida olimpica del curling sarà la scintilla che attizzerà il fuoco del suo riscatto.

Racconta una cosa divertente accaduta sul set durante le riprese…
Era impossibile non cadere sul ghiaccio. Ricordo l’entusiasmo del nostro primo giorno in pista, consapevoli della nostra totale inadeguatezza rispetto alla situazione. Ma ce l’abbiamo fatta!

Com’è stato Claudio Amendola come regista?
Fantastico!

Prima di girare “La mossa del pinguino” sapevi cos’era il curling?
Sì, lo vedevo in televisione. Mi colpiva molto lo slancio e la rotazione che i giocatori davano alla stone, ma non pensavo fosse così difficile. È una disciplina che pretende concentrazione assoluta, tecnica e sensibilità.