Home Intimità

A qualcuno piace… breve

CONDIVIDI

Eros, i vantaggi della ‘sveltina’

Rapporti intimi troppo brevi? A quanto pare non è un problema, visti i risultati di uno studio condotto dalla Society for Sex Therapy and Research, che riabilita agli occhi del mondo la nobile pratica della ‘sveltina’. Scopriamo come, e perchè.

eros

La sveltina, perchè piace a uomini e donne

Senso di libertà, voglia di avventura, stimolo della fantasia, perdita delle inibizioni, nessuna ansia da prestazione: sono questi i fattori chiave che rendono la tanto criticata ‘sveltina’ una pratica che regala alle coppie piena soddisfazione nonchè grandi vantaggi per la salute psicofisica.

Almeno stando ad un sondaggio condotto dalla   Society for Sex Therapy and Research, secondo i risultati del quale sembra proprio che  la durata ideale di un incontro stia nel lasso di tempo tra i 3 e i 13 minuti; la cosiddetta sveltina insomma sembra essere un’attività strettamente necessaria per uscire dalla routine di coppia, concedendosi fugaci momenti di piacere anche quando il tempo è poco e le incombenze quotidiane si fanno sempre più impellenti.

La ricerca è stata svolta su pazienti di 50 sessuologi e medici di famiglia statunitensi e canadesi, che hanno espresso un giudizio sulla durata ideale di un rapporto; incredibile ma vero, ecco le corrispondenze tra domande e risposte:

1-2 minuti: troppo breve;

3-7 minuti: adeguata;

7-13 minuti: desiderabile;

10-30 minuti: troppo lunga.

Fisicamente parlando, c’è da precisare che per ovvi motivi le donne spesso non riescono a raggiungere l’apice del piacere in tempi rapidi; nonostante ciò  la soddisfazione femminile può essere comunque raggiunta, vista la componente emozionale e psicologica, in questo caso fondamentale. Per non parlare di lui che, non dovendo dedicarsi a preliminari e non dovendo perciò controllare l’erezione, sente meno l’ansia da prestazione, vivendo così il rapporto in maniera più libera.