LIBRI: Torna in libreria ‘ Dante Pappamolla’

0
3

image_13469320778901346932089Torna in libreria in questi giorni, ristampato dalla casa editrice Camelozampa a un anno dalla prima uscita, Dante Pappamolla, tenero e divertente romanzo di formazione per lettori dai 9 anni, scritto da Isabella Paglia con le illustrazioni di Adriano Gon.

Per una casa editrice piccola e indipendente come Camelozampa una ristampa è sempre un motivo di grande soddisfazione: a premiare Dante Pappamolla il passaparola tra i lettori e soprattutto tra gli insegnanti, che in giro per l’Italia l’hanno scelto come lettura da proporre in classe.

Tra indimenticabili gag come la pipì nell’Artico e la terrificante fuga dall’orso polare, la storia di Dante è la storia di un ragazzino normale, che scopre un po’ alla volta come affrontare insicurezze e paure, trova il coraggio di reagire ai bulletti che gli rendevano la vita impossibile e aprirsi all’amicizia. Un racconto pieno di delicato umorismo, che coinvolge i lettori con un bel pizzico di avventura e li sa immergere nella magia dell’Artico… senza dimenticare però la vita di tutti i giorni, in cui chiunque, anche un ragazzino timido e insicuro come Dante, può scoprire di avere un piccolo eroe dentro che scalpita per uscire.

Per Dante Tertuli, la sua vita è un disastro. Tra i nuovi compagni che lo prendono in giro, dei genitori che si preoccupano per lui ma non hanno mai tempo per ascoltarlo davvero, la timidezza cronica e la perdita del suo unico punto di riferimento, la nonna Leopoldina, sembra proprio che le cose non possano andare peggio. Ma Dante non ha fatto i conti con l’eredità lasciatagli dalla nonna: un misterioso sasso, capace di trasportarti, in un battibaleno, in capo al mondo… Ben presto, Dante si ritroverà catapultato, addirittura, al Polo Nord! E qui dovrà imparare a pescare, a fare la pipì nel ghiaccio, a scappare dagli orsi polari… ma soprattutto, a fare amicizia e ad avere fiducia in se stesso.

Alta leggibilità: questo libro utilizza un carattere tipografico studiato per favorire la lettura di tutti, in particolare i bambini con difficoltà specifiche come la dislessia.