Vladimir luxuria arrestata, i commenti scandalosi del web

Messaggi di solidarietà per Vlasimir Luxuria arrestata a Sochi ma anche tante offese e insulti – “Putin mandala in miniera”, “tenetevela!”, “finalmente!”. Sono solo alcuni dei messaggi offensivi comparsi su Facebook alla notizia dell’arresto di Vladimir Luxuria, costretta in stato di fermo per aver sventolato a Sochi una bandiera con scritto “Gay e ok”.

luxuria_tweet

Se è infatti vero che molti volti noti, soprattutto provenienti dal mondo glbt, hanno fatto sentire sul web la loro solidarietà all’ex parlamentare italiano è altrettanto vero che numerosi sono stati i messaggi di insulto a suo carico.

Mentre il leader di Sel, Nichi Vendola, scriveva «Ribelle, libera, senza paura dei gendarmi della moralità di Stato. Grazie @vladiluxuria» e gli faceva eco Sergio Lo Giudice, senatore del Partito Democratico, con il suo «L’arresto della ex parlamentare italiana mostra tutta l’ipocrisia di Putin e del suo regime», c’era anche chi scriveva frasi tipo: “se la possono pure tenere, ne abbiamo abbastanza di pagliacci in Italia”, “Putin mandala a spalare merda di renna in un guag”, “speriamo che sia la volta buona”, “mandatela in Siberia”, “vattene a lavorare mezzuomo”, “che vada a prenderselo dove più le\gli piace”.

Naturalmente sono solo alcuni dei post che hanno affollato il web con insulti che vanno ben oltre la libertà di pensiero e di parola che a tutti dovrebbe esser garantita. Saranno davvero i russi quelli più retrogradi?