Home Fitness

Dieta tisanoreica: cos’è e come funziona

CONDIVIDI

Dieta tisanoreica – Avete mai sentito parlare della dieta tisanoreica? Magari volete perdere qualche chilo un po’ in fretta e volete provare questo regime alimentare? Sappiate che comunque, affinché il vostro corpo non sia eccessivamente affaticato da un cambiamento a tavola, ogni dieta fa sempre seguita sotto controllo medico. Se volete avere però qualche informazione, sarete accontentati. La dieta tisanoreica è una dieta ipoglucidica, ovvero povera di zuccheri, stimolando così il corpo a produrre la chetosi, situazione per cui l’organismo, non trovando gli zuccheri da bruciare per trovare energia, brucia il grasso. Si articola in tre fasi: dopo il salto vediamo quali sono.

dieta

Fase 1 intensiva: è quella più “massiccia” perché serve a provocare la chetosi nell’organismo. Può durare da 1 a 3 settimane a seconda dei chili che bisogna perdere. Se si deve perdere poco peso, una settimana è sufficiente, mentre se sono 8 0 10 meglio tre. Si eliminano carboidrati e grassi, mentre sono concesse verdure, carne, pesce e uova una volta al giorno. Inoltre, nell’arco della giornata sono previste anche 4 pietanze tisanoreiche, le PAT.

Fase 2 stabilizzazione: vengono reintrodotti i carboidrati e le pietanze tisanoreiche passano da 4 a 2. Durante questa fase, che dura da 1 a 3 settimane, il corpo deve uscire gradualmente dalla chetosi. Niente cibi con alto indice glicemico, come la frutta.

Fase 3 mantenimento: a questo punto subentra una dieta equilibrata di mantenimento, che permetta di non riacquistare i chili persi.

Quali sono i pro? Sicuramente la perdita di peso in poco tempo.

Quali sono i contro? Essendo una dieta che di fatto esclude per un certo periodo degli alimenti, può provocare delle mancanze nell’organismo; inoltre è una dieta costosa, perché prevede l’acquisto delle PAT.

Ora che sapete tutto non vi resta che provare.

Per tutti i consigli sullo stare in forma clicca qui!