Home Attualità

LIBRI: ‘Ho smesso tutto’

CONDIVIDI

Una vita ricostruita attraverso le storie d’amore. Dodici ritratti femminili, dodici donne diversissime l’una dall’altra ma accomunate dal forte e immarcescibile sentimento amoroso. Frammenti di vita che si incastrano per formare un puzzle caleidoscopico il cui risultato è sicuramente un inno all’amore, al sesso, alle donne. C’è Campy, la ragazza di campagna, che ama le moto e i motociclisti. C’è Vacuy, la perfetta groupie armata di macchina fotografica per immortalare tutti i concerti. C’è Soldy, conosciuta sui social e che presto si rivela un vero e proprio incubo. Ci sono loro e c’è il protagonista. E anche un finale insolito, inaspettato, originale. È tutta finzione o è tutta verità?

Il Cile, nome d’arte di Lorenzo Cilembrini, debutta nel 2012, con il singolo Cemento armato. Collabora con diversi gruppi tra cui i Negrita, co-firmando alcuni brani dell’album Dannato vivere, e i Club Dogo nell’album Noi siamo il club. Sempre nel 2012 pubblica l’album Siamo morti a vent’anni per l’etichetta Universal. Nel 2013 partecipa al Festival di Sanremo nella categoria “Giovani” con il brano Le parole non servono più che si aggiudica il premio Assomusica 2013 e il premio Sergio Bardotti. Nell’estate 2013 apre i concerti di Jovanotti. Questo è il suo primo romanzo.