Home Coppia Intimità Le migliori posizioni per stimolare il punto G

Le migliori posizioni per stimolare il punto G

CONDIVIDI

Le migliori posizioni per stimolare il punto G – Quali sono le posizioni migliori per stimolare il piacere femminile e regalare nella vostra compagna un momento da urlo? Le immagini che vi proponiamo sono tratte dal libro Osate… scoprire il punto G e mostrano le posizioni migliori per godere in due, dando, però, particolare attenzione al piacere della donna.

Per favorire il piacere femminile, le posizioni migliori sono quelle in cui si sta l’uno di fronte all’altra e in cui la penetrazione avviene un po’ “di sbieco” come nella posizione dell’amazzone.

La posizione del missionario ad angolo retto è una di quelle più efficaci. In questa posizione il membro maschile spinge direttamente sul punto G, sia che le gambe siano chiuse o divaricate, piegate o appoggiate alle spalle del partner.

Per stimolare in modo efficace il punto G, un grande alleato è rappresentato dalle mani: esercitando una leggera pressione tenendo le dita leggermente ricurve verso la parete anteriore della vagina, dovresti provare una sensazione un po’ particolare, simile all’istinto di urinare. E’ una sensazione normale ma ricorda che per provare piacere è necessario essere anche molto eccitate.

Lei è stesa sul ventre e lui è sdraiato sopra di lei: è la posizione ideale per stimolare il punto G. L’unico inconveniente è che non potrete guardarvi negli occhi.

Una buona notizia per gli amanti dei preliminari è che, spesso, quest’ultimi possono essere dei grandi alleati per far raggiungere il piacere alla donna in poco tempo. Se non si vuole fare la stimolazione manuale, esistono anche i sex toys che vi aiuteranno.

Clicca qui per gli altri consigli