Home Attualità

EVENTI: Come si fa un libro?

CONDIVIDI

Parte la nuova edizione di Come si fa un libro?, il corso di editoria Marcos y Marcos. Un’edizione frizzante all’insegna dell’entusiasmo nato dalle nuove avventure che la casa editrice insieme all’associazione Letteratura rinnovabile ha vissuto quest’anno, come Letti di notte e il recentissimo Giro d’Italia in 80 librerie.

Come si fa un libro?
Creatività, sperimentazione e condivisione… per scatenare il contagio della lettura. Come si individua e come si organizza un nuovo progetto editoriale? Come lo si porta al successo? Come si fabbrica, concretamente, un libro e come lo si fa conoscere al mondo? Come è possibile salvaguardare la fantasia in un mercato schiacciato dall’omologazione?

Tenendo come riferimento il ciclo aziendale di un anno, analizzando l’iter di produzione di un nuovo titolo, i due editori di Marcos y Marcos, Claudia Tarolo e Marco Zapparoli, offrono ai corsisti uno spaccato chiaro e concreto del lavoro editoriale: da come si scopre un libro all’impostazione di una nuova collana, dalla gestione dei contratti alla correzione delle bozze, dalla concezione di un progetto grafico alla scelta della carta, usi e accorgimenti tipografici, distribuzione, ecc.

Quando: venerdì 25 ottobre 2013, dalle 15:00 alle 18:00 e sabato 26 e domenica 27 ottobre 2013, dalle 9:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:00.

Dove: Milano, Frigoriferi Milanesi, via Piranesi 10.

Costo: euro 350,00. Acconto di euro 150,00 all’iscrizione (vedi modulo interattivo sul sito), saldo direttamente presso la sede del corso, il 25 ottobre.

Per ulteriori informazioni: telefono: 02/29515688, chiedere di Roberto Bonizzoni.

Punti di forza: corso interamente tenuto da due editori che operano nel settore da più di trent’anni. Claudia Tarolo e Marco Zapparoli sono stati fra i primi a dedicarsi all’insegnamento della materia. In un momento di grande trasformazione, Marcos y Marcos è protagonista di un impegno costante e giocoso nella diffusione del gusto di leggere e nella valorizzazione della libreria come luogo di incontro e di scambio imprescindibile.