Home Attualità

“UN LIBRO E UNA PENNA possono cambiare il mondo” : la lotta di Malala Yousafzai

CONDIVIDI
Getty Images

Malala inaugura la biblioteca più grande d’Europa – Malala può sembrare una ragazzina di 16 anni come tante altre, ma in realtà la sua storia è ben più complicata e struggente di quanto non appaia. Dietro alla sua forza, alla sua voce squillante e senza paura si nasconde un passato turbolento e segnato dal sangue e dalla morte. La giovane attivista pachistana Malala Yousafzai infatti è sopravvissuta a un attacco dei talebani che le hanno brutalmente sparato in testa.

Diventata una vera e propria icona della resistenza, Malala lotta e combatte ogni giorno per l’alfabetizzazione e per dare a tutti la possibilità di studiare: nei giorni scorsi infatti ha inaugurato a Birmingham, sua città adottiva, la biblioteca più grande di tutta Europa con oltre un milione di libri!

“Non dimentichiamo che anche un libro, una penna, un bambino e un’insegnante possono cambiare il mondo”: parole sagge, profonde degne di una ragazza che oltre a essere sopravvissuta a un attacco terribile ha deciso di trasformare la paura in coraggio e lottare al punto tale da essere candidata al Nobel per la Pace 2013.

Per tutte le storie di CHE DONNA E IL SOCIALE CLICCA QUI