CURA DEL SONNO: fa bene alla salute e alla linea

Dimagrire schiacciando un pisolino. Sembra un controsenso, ma la verità è che le persone che dormono meno di otto ore a notte non hanno più sensibilità al glucosio, diventando così predisposte all’obesità e rischiando in misura maggiore di ammalarsi di diabete. Il legame tra cibo e sonno, quindi, esiste davvero.

Solo l’anno scorso infatti una ricerca statunitense ha dimostrato che riposare ogni notte dalle sei alle otto ore di seguito fa raddoppiare le chances di dimagrire.

Ovviamente il riposo deve essere coadiuvato da una dieta sana ed equilibrata, nonchè da costante esercizio fisico. Ad ogni modo, dormire allevia lo stress, aiutando a ridurre il nervosismo… mai sentito parlare di fame nervosa? 

Bisogna poi aggiungere che la carenza di sonno crea un’alterazione tra due ormoni: la leptina e la grelina. Il primo è quello che mette fine al senso di fame, il secondo invece desta l’appetito. Di notte poi il metabolismo rallenta, così come il consumo di calorie.

Deanna Arble della Northwestern University in Illinois ha dimostrato qualche mese fa con uno studio su delle cavie da laboratorio l’importanza dell’orario in cui vengono consumati i pasti: i grassi ingeriti durante il giorno hanno causato un aumento del peso del 20%, mentre quelli assunti di notte del 50%.

Ecco quindi gli ingredienti per perdere peso: alimentazione equilibrata, cena leggera,  attività fisica costante e sonno, né troppo né troppo poco.

Pronte per un bel pisolino dimagrante?

Per altri articoli Che Forma clicca qui