Home Attualità

CARO AVVOCATO: rinvio alle sezioni unite per le questioni relative al comodato d’uso ed alla separazione

CONDIVIDI

L’avvocato Sara Testa Marcelli risponde:

La Suprema Corte di Cassazione, in data 17.06.2013 ha emesso una ordinanza interlocutoria chiedendo l’intervento delle Sezioni Unite su un tema molto attuale e dibattuto: che succede se un genitore concede al nucleo familiare del figlio o della figlia di poter  vivere nell’immobile di sua proprietà e poi la coppia si separa?

Il problema non è di poco conto poichè concedere di poter usufruire di un immobile ad un figlio ed alla sua famiglia configura un c.d. contratto di comodato d’uso e quindi se, in virtù della separazione la casa viene assegnata al coniuge che non è parente del proprietario, quest’ultimo non può facilmente riottenere l’immobile.

Poichè sono state emesse sentenze, da parte della Corte di Cassazione, contrastanti tra loro, è stato richiesto l’intervento delle Sezioni Unite al fine di dettare un indirizzo unitario e quindi risolvere definitivamente il contrasto in ordine alla facoltà di poter richiedere la restituzione dell’immobile da parte del proprietario, indipendentemente da ragioni di urgenza e necessità di riappropriarsi del bene.

Non ci resta dunque che attendere la pronuncia delle Sezioni Unite.