IBISCO UN FIORE PER L’AFRICA: i cosmetici “umanitari” de L’Erbolario

Getty Images
Getty Images

Il compleanno speciale de “L’Erbolario” – Una nuova linea di cosmetici firmata Erbolario che, oltre alla bontà del prodotto, è anche tutta speciale per via della “missione” che deve compiere: aiutare le donne e i bambini in Senegal. Si chiama “Ibisco, un fiore per l’Africa” ed è un progetto promosso da Green Cross Italia e fortemente voluta da Daniela Villa e Franco Bergamaschi, fondatori de L’Erbolario per festeggiare i 35 anni dell’azienda.

La campagna si svolge in modo molto semplice: per ogni prodotto acquistato di questa linea l’azienda si impegnerà per rendere 1 metro quadrato di terra fertile e utilizzabile per sempre. Con questo progetto le donne e i bambini di Matam, in Senegal, potranno assicurarsi del cibo nutriente, sano e coltivato con le loro mani. Lo scopo è quello di trasformare in terra fertile circa 400.000 ettari di terra affinchè oltre 5000 persone possano goderne e 2000 bambini avranno cibo assicurato.

Ibisco, un fiore per l’Africa è un’iniziativa che si prende cura di una terra meravigliosa per la sua bellezza ma avara di possibilità di crescita per i suoi abitanti: il Senegal. Il progetto – si legge sul sito dell’azienda –  prevede di sostenere i programmi di Green Cross realizza con il contributo della Cooperazione Italiana nel villaggio di Gouriki Samba Diom, situato nella regione di Matam. Una zona lungo il fiume Senegal, lontana circa 750 chilometri da Dakar e raggiungibile attraverso una pista percorribile solo con un fuoristrada. Un viaggio lungo almeno otto ore. L’Erbolario sosterrà Green Cross Italia nel dare vita, nei prossimi tre anni, a una missione che intende promuovere un modello ecosostenibile, equilibrato e durevole di sviluppo agricolo di aree abbandonate e lasciate incolte da 35 anni” .

Per tutte le storie di Che Donna e il Sociale CLICCA QUI