Home Attualità

DIETA ESTATE: le regole degli esperti

CONDIVIDI

Rimettersi in forma senza stress: ecco i consigli degli esperti – Tutti gli anni la stessa scena: arriva la prova costume, i chili di troppo diventano improvvisamente delle presenze a dir poco ingombranti, il panico sale e ci si aggrappa al classico pane e acqua. Le diete sbagliate sembrano essere un must dell’estate almeno quanto shorts e cappelli, con la differenza che questi ultimi ci rendono più belle mentre le prime rischiano di far colare a picco il nostro sex appeal.

Senza calcolare infatti che lo stress di diete da fame ci rende nevrotiche, stanche e perennemente fiacche, c’è da tenere conto della poca affidabilità di tali regimi alimentari: se infatti è scontato che mangiando solo frutta e verdura perderemo peso e altrettanto comprovato che appena rinizieremo a mangiare i chili torneranno, e con gli interessi. Non c’è dunque via d’uscita? Be’, se pensate a delle scappatoie forse sarà meglio arrendersi ma se invece siete disposte a mettervi di impegno e accettare un piccolo ritardo nella prima visita al mare allora la speranza è ancora viva.

Gli esperti hanno infatti compilato un decalogo con le regole d’oro per essere in forma d’estate: regole a volte scontate e altre volte meno ma che comunque sembrano l’unica via sana verso una prova costume da 10 e lode. Che ne dite, vogliamo provare?

Iniziamo leggendo insieme queste norme e poi tiriamo fuori la grinta: stare in forma vuol dire sacrificio ma non malessere e stress.

1) DIETE. No ai regimi dimagranti drastici: non cedete al mito collettivo della ‘prova-costume’: l’alimentazione deve essere bilanciata e a ogni pasto occorre assumere carboidrati, proteine, fibre e vitamine. Limitare invece i grassi, soprattutto quelli saturi.

2) ACQUA. Bere in abbondanza è il modo migliore per placare la sete e per mantenere il corpo in buona salute. Specie quando il tasso di umidità nell’aria è elevato, quando ad esempio c’è afa, il sudore non evapora rapidamente: questo impedisce al corpo di rilasciare calore in modo efficiente. In questi casi si deve bere anche se non ci pare di avere sete.

3) GRASSI. Consumare pasti leggeri, nutrienti e con pochi grassi; il grasso ha infatti un effetto termico, cioè porta il corpo a produrre calore. Per cucinare e condire cibi gustosi bastano anche uno o due cucchiai di olio di oliva a pasto.
4) BEVANDE. Evitare caffeina, bevande gassate o con elevati contenuti di zucchero: queste bevande spesso contengono conservanti e coloranti.
5) ALCOL. Limitare il consumo di bevande alcoliche: anche chi è in perfetta salute farà bene a bere solo uno o due bicchieri di vino al giorno.
6) FRUTTA. Mangiare molta frutta e verdura fresca, sotto forma di insalate e macedonie, ma anche frullati e centrifugati freschi, meglio senza aggiungere zucchero. La frutta secca a guscio è salutare, ma contiene molte calorie: il consumo ideale e di 3 noci o 4 mandorle al giorno.
7) DOLCI. Evitare gli alimenti zuccherati, preferire gli zuccheri naturali presenti nella frutta. Se si vuole perdere peso o se sonop presenti problemi di fegato, meglio restare sotto i 400 grammi di frutta fresca (o 700 g di anguria) al giorno.
8) SALE. Usatelo con parsimonia. Allo stesso modo, meglio evitare il consumo di cibi fritti.
9) IGIENE. In estate il rischio di contaminazioni e di infezioni alimentari è più alto: è indispensabile usare la massima attenzione alle norme di igiene nella manipolazione e preparazione dei cibi.
10) SPORT. Anche se fa caldo, lo sport deve essere effettuato in modo regolare; è indispensabile ritagliarsi lo spazio per un po’ di attività fisica di intensità moderata, almeno 3-5 volte alla settimana: si può scegliere tra una camminata veloce, la bicicletta e il nuoto. per almeno 30-60 minuti.
Fonte: www.tgcom24.mediaset.it