Uomini e bellezza: 1 donna su 3 preferisce i depilati

Anche se la bella stagione mai come quest’anno si è fatta desiderare, e la primavera è stata piuttosto rimpiazzata da un odioso prolungamento dell’inverno, il desiderio di scoprirsi e di lasciarsi finalmente accarezzare da un piacevole tepore è innegabile.

E in concomitanza con l’arrivo (si spera) dell’estate, non sono ormai più solo le donne a preoccuparsi di apparire al meglio e di poter svelare un fisico a prova di costume – quantomeno intero.

Uomini e bellezza: come le donne

Anche gli uomini, in accordo con il trend che da qualche anno a questa parte li conferma attenti all’estetica quasi al pari delle signore, pare siano sempre più alle prese con cerette, massaggi, diete e creme anti rughe.

Stando ad alcune “voci di corridoio”, un corpo maschile pulito da peli alimenterebbe maggiormente la fantasia femminile facendo volare il pensiero ai giochi di sesso più divertenti.

Questo è quanto rivela un sondaggio online realizzato dal Centro Studi MDM Group, in collaborazione con 50 medici estetici, su un campione di 650 internaute donne, di età compresa tra i 18 e i 55 anni, cui è stato chiesto, nello specifico, se preferiscano l’uomo depilato o quello allo ‘stato brado’.

Le risposte non lasciano dubbi: solo il 12% delle intervistate dichiara di amare l’uomo naturalmente villoso, mentre un 35% si schiera per una depilazione più decisa, anche totale. La maggioranza delle intervistate (il 27%) opta invece per una più cauta ‘via di mezzo’: sì alla depilazione se riguarda zone come schiena o spalle troppo irsuti, mentre sono all’unanimità bocciate le sopracciglia ‘ad ala di gabbiano’, che tanti uomini ostentano orgogliosamente (odiate dal 57% delle intervistate).

Il numero di uomini che si depila per motivi estetici cresce di anno in anno, come testimonia Federico Montanari, CEO di MDM Group, azienda leader in Italia nel settore estetico-medicale.

Le statistiche parlano chiaro. Tra il 1995 e il 2013 il business dell’estetica maschile è cresciuto circa del 20%, ed interessa soprattutto professionisti tra i 35 e 45 anni, desiderosi di apparire sempre freschi e curati. Nei nostri centri constatiamo un incremento costante, in particolare in questo periodo dell’anno, di richieste di trattamenti da parte degli uomini, che hanno ormai quasi raggiunto la clientela femminile, e che vanno dalla depilazione alle cure per specifiche per la pelle del viso”.

Il sondaggio si sofferma poi sulle motivazioni per cui ‘l’uomo (moderatamente) depilato è bello’: al primo posto la sensazione tattile che una pelle liscia suscita e che il 42% delle intervistate trova molto più sexy, soprattutto fra le lenzuola… nel 25%, il desiderio di praticare il sesso anale si incrementa con un partner pulito da peli.

Subito dopo arriva il fattore igienico, a cui le donne sono, per natura, molto attente: il 37% del campione dichiara, senza peli sulla lingua – è proprio il caso dirlo – di inorridire all’idea di trovare matasse di peluria nella doccia. Il ‘vello’ poi, soprattutto concentrato in certe zone del corpo, ascelle in particolare, e soprattutto in determinati periodi come appunto quello estivo, provoca odori sgradevoli, a cui si può porre rimedio proprio con la depilazione (23% del campione).

Anche l’occhio poi vuole la sua parte: per un 21% di donne, l’uomo depilato, con una muscolatura ben in evidenza risulta decisamente più gradevole alla vista e quindi più attraente.

Ma depilarsi potrebbe significare anche avvicinarsi al modello maschile che le donne sembrano sempre di più apprezzare: il ‘metrosexual’ alla David Beckham, che molti ritengono stia pian piano soppiantando quello dell’uomo virile di un tempo, molto più curato e decisamente meno rozzo. Il 26% delle donne intervistate dichiara, infatti, di non sentirsi attratta dal modello ‘muratore in canotta e pantaloncini’, ma di preferire piuttosto un uomo con connotati più dolci e rassicuranti. Un deciso cambio di rotta, che testimonia come sia cambiato l’approccio psicologico verso il partner, o possibile aspirante tale, e come le donne trovino oggi attraenti aspetti e abitudini maschili, un tempo sinonimo di scarsa virilità.

In controtendenza la barba, che pare invece essere tornata prepotentemente di moda: piace al 43% del campione femminile intervistato.

La conditio sine qua non per gli uomini è quella di trovare soluzioni il più possibile ‘indolori’ – precisa Montanari – Per questo la clientela maschile che desidera liberarsi dai peli superflui è più orientata verso un trattamento come quello che utilizza la luce pulsata, che, oltre a risultare quasi del tutto indolore, ha il vantaggio di essere definitivo”.

La tendenza sembra ormai aver contagiato un pubblico trasversale: non solo il mondo dello sport, dove la depilazione è una pratica sdoganata già da parecchi anni da parte degli atleti (in particolare nuotatori, ciclisti e calciatori) o il mondo della moda, dove gli stilisti mandano in passerella ormai da diverse stagioni modelli che sfoggiano petti lisci e glabri. Addio quindi a strisce depilatorie, rasoi e creme, largo alla depilazione definitiva: quest’anno gli uomini in spiaggia mostreranno meno ricrescita pilifera anche delle donne più curate.

Da leggere