Home Attualità

VIOLENZA SKINHEADS: uccidono un militante di 19 anni di sinistra

CONDIVIDI
Getty Images

Aggredito nel centro di Parigi un giovane 19enne è in stato di morte cerebrale – Una violenza inaudita che ricorda le battaglie sanguinolente e di irragionevole violenza dei nostri cupi Anni di Piombo. Un ragazzo di 19 anni, impegnato politicamente a sinistra è stato picchiato a morte ieri sera in pieno centro a Parigi da un gruppo di ragazzi skinheads.

Il giovane, Clement Meric, si trova in stato di morte cerebrale e la notizia ha fatto il giro del mondo facendo scattare immediate numerose azioni di protesta e solidarietà al giovane da parte di tutti.

Il giovane Clement, studente di Scienze Politiche, è stato colpito nei pressi della stazione ferroviaria di Saint-Lazare con un pugno di ferro da uno dei tre ragazzi di estrema destra ed è caduto a terra sbattendo la testa su un cono segnaletico. Nonostante i soccorsi immediati il giovane si trovava in gravissime condizioni ed è stata dichiarata da subito la morte cerebrale.

I tre aggressori, uno di questi una ragazza, sembrerebbero far parte del gruppo JNR, Jeune nationaliste revolutionnaire, e sono riusciti a dileguarsi in mezzo alla folla senza lasciare traccia.

Per tutte le news CLICCA QUI