Home Attualità

FACEBOOK CONTRO I FEMMINICIDI: basta ai contenuti contro le donne

CONDIVIDI
Dopo le numerose proteste sollevate dagli utenti del web  negli ultimi tempi (su Twitter c’è anche l’hashtag #fbrape), il social networkpiù popolare del mondo ha deciso di rivedere le linee guida sulla pubblicazione dei contenuti. 
Obiettivo:  evitare contenuti che possano spingere gli utenti all’odio verso le donne, spesso mascherati da simpatiche battute o vignette accattivanti.
Sono stati gli attivisti dei gruppi inglesi Everyday Sexism Project e l’americano WAM!, con migliaia di mail e tweet, a denunciare i contenuti misogini di alcune pagine del social più popolare al mondo.
Decisive però sono state le proteste dei grandi investitori di Facebook, cioè i big spender a cui il social network non puo’ assolutamente rinunciare: ad esempio Nissan e Unilever, che hanno deciso di interrompere a tempo indeterminato le loro campagne pubblicitarie su Fb; i loro spot erano comparsi vicino a post offensivi e contro le donne.
Fonte: leggo.it