Home Attualità

ACCOLTELLA E BRUCIA la fidanzata 16enne in Calabria

CONDIVIDI
Getty Images

Una violenza folle e cieca: il fidanzato 17enne uccide la giovane Fabiana Luzzi – L’ennesimo episodio di violenza sulle donne, una violenza talmente inaudita da sembrare pura pazzia e, forse, la è. “L’ho uccisa a coltellate e poi ho bruciato il suo corpo quando era ancora viva” questa la confessione choc di un 17enne che, a Corigliano Calabro, ha ucciso la sua fidanzata Fabiana Luzzi di 16 anni.

Stavano litigando e, al culmine, è scattata la furia omicida del giovane che ha accoltellato la fidanzata: una serie di fendenti che non hanno lasciato scampo alla giovane. L’ira però non si è fermata qui almeno secondo i dettagli che, lui stesso ha rilasciato al pm della Procura della Repubblica di Rossano Maria Vallefuoco: dopo essersi liberato del coltello e del cellulare delal ragazza, è andato da un benzinaio per rifornirsi di benzina con cui dare fuoco alla fidanzata.

La relazione, per quanto tormentata, non giustifica un atto del genere e i cittadini infatti hanno protestato per molte ore davanti alla caserma dei Carabinieri anche con frasi molto forti come: “Uccidetelo”. Il giovane, 18 anni la prossima estate, nel corso dell’interrogatorio non ha avuto cedimenti e ripeteva solamente “Sono stanco, voglio andare a dormire“.

Per tutte le news CLICCA QUI