DONNE CONTRO DONNE: la religione che divide al Muro del Pianto

0
11
Getty Images

Uno scontro tra donne rinnovatrici e le più ortodosse – Uno scontro tra “generi”, tra modi di vedere la vita e di affrontarla. Ecco cosa è successo al Muro del Pianto: centinaia di donne ebree haredi, ossia timorate, hanno manifestato per impedire alle donne più emancipate di pregare in un luogo così sacro. L’appello era stato lanciato dai rabbini della congrezione Yosef Ovadia: un vero e proprio muro di donne contro altre donne.

Le femministe “Le Donne del Muro” hanno cercato di andare a pregare come gli uomini al Muro del Pianto seguendo le “T” che gli ortodossi vedono però come un tradimento della religione ossia pregare indossando i Tallit (lo scialle da preghiera), i tefillin (scatolette di cuoio legate con le cinghie, contengono versetti sacri) e di poter recitare la Torah.

Per sedare lo scontro sono intervenute le forze dell’ordine e, i rabbini riformati di cui fanno parte le “Donne del Muro” hanno dichiarto che i rabbini ortodossi hanno in ogni caso dissacrato la sacralità del posto con questa manifestazione che hanno richiesto.

Per tutte le storie di CheDonna e il Sociale CLICCA QUI