Home Attualità

CARO AVVOCATO: affido dei minori a genitori omosessuali

CONDIVIDI

L’avvocato Sara Testa Marcelli risponde:

Si moltiplicano i casi in cui ci si separa a causa dell’omosessualità di uno dei due coniugi. Nel caso in cui queste separazioni non siano consensuali, capita spesso che l’altro coniuge chieda l’addebito della separazione e, soprattutto, l’affido dei figli.

Ebbene, fortunatamente, i figli vengono affidati congiuntamente ad entrambi i coniugi perchè molti tribunali di Italia hanno ritenuto che non affidare i minori congiuntamente ad entrambi i genitori a causa dell’omosessualità di uno dei due, costituisca una grave violazione dell’art. 3 della Costituzione, il quale sancisce il principio di uguaglianza di tutti i cittadini, a prescindere dunque anche dalle condizioni personali e preferenze sessuali.

In linea di principio, quindi, la relazione omosessuale non comporta il rischio di perdere l’affidamento del proprio figlio, a meno che non sia posta in essere con modalità pericolose per l’equilibrato sviluppo del minore.

In conclusione la condizione di omosessuale è irrilevante ai fini della valutazione dell’idoneità genitoriale e alle determinazioni circa l’affidamento dei figli minori.