MADRI PALESTINESI: i figli in classi separate dopo i 9 anni

Getty Images

Dopo i 9 anni i bambini dovranno frequentare classi separate tra maschi e femmine – L’estremizzazione di una religione è sempre una scelta discutibile che, nella vita quotidiana può portare a moltissime problematiche, soprattutto nell’istruzione. Hamas aveva deciso che, nella scuola pubblica, bambini e bambine dopo aver compiuto 9 anni dovevano frequentare classe separate e ora, la stessa decisione, è stata estesa anche alle scuole private. Inoltre è anche stata pubblicata una legge per cui gli insegnati maschi non possono insegnare in scuole femminili.

Queste due normative entraranno in vigore all’inizio del prossimo anno scolastico e coinvolgerà anche le due scuole gestite dalle Nazioni Unite, gli istituti cattolici e quelli privati appunto. Subito sono scattate le polemiche in quanto, dal 2007, ad oggi le misure e le leggi applicate volte a inserire le leggi religiose nella vita sociale ed economica di Gaza sono aumentate. Con queste anche le separazioni di genere che vedono le donne non poter avere parrucchieri maschi, fumare narghilé…

La nuova normativa scolastica prevede così che tutti i bambini dai nove anni in su studino in classi sperate e, l’obiettivo secondo il governo di Hamas è quello di preservare l’identità nazionale islamica. L’obiettivo però sembra essere quello di educare i bambini ad avere sin da piccoli la stessa visione del mondo di Hamas e secondo il sito arabo Elaph, il provvedimento è stato ben accolto dalla popolazione di Gaza, che lo considera in linea con la propria cultura.

Per tutte le storie di CheDonna e il Sociale clicca QUI