Home Attualità

ORA DELLA TERRA: monumenti al buio per il bene del pianeta

CONDIVIDI

I luoghi simbolo del pianeta al buio per un’ora per il bene dell’ambiente. Alle 20.30 del 23 marzo, rispettando i fusi orari di ogni Paese, il pianeta è rimasto al buio in occasione de ‘L’Ora della Terra-Earth hour‘, atto simbolico contro i cambiamenti climatici e il riscaldamento globale.

Molti i monumenti che hanno spento l’illuminazione per sensibilizzare e salvare il Pianeta: dalla cupola di San Pietro a Roma all‘Empire State Building a New York, alla porta di Brandeburgo a Berlino, al Cremlino a Mosca, alla torre Eiffel a Parigi, alla Table Mountain di Citta’ del Capo e alle cascate del Niagara.

A dare il via alle danze sono state le isole del Pacifico, più a rischio di tutti a causa dell‘innalzamento del livello del mare.

Il Wwf sottolinea che ‘sono arrivate nuove prestigiose adesioni’ come quella del ‘segretario generale dell’Onu Ban Ki-moonche partecipa ‘con determinazione per agire sui cambiamenti climatici’e del ‘calciatore Lionel Messi’.

Oltre 150 i Paesi coinvolti: tra loro, per la prima volta hanno figurato anche Palestina, Tunisia, Galapagos, Suriname, Guyana Francese, St.Helena e Rwanda.

L’Ora della Terra 2013 ha ricevuto il patrocinio del ministero dell’Ambiente, del ministero per i Beni culturali, del ministero dello Sviluppo, della rappresentanza in Italia della commissione Europea, oltre che di Roma Capitale.

Fonte: leggo.it