Home Attualità

MONTI: “Non ho mai inseguito nessuna poltrona”

CONDIVIDI

MARIO MONTI – Mario Monti, Premie ancora in carica, in un’intervista esclusiva a La Stampa si è tolto qualche sassolino dalla scarpa.

Monti ha subito dichiarato: “Non mi pare di aver rincorso poltrone”.

Il Premier ha elencato alcune situazioni da lui rifiutate: “Nel gennaio 1995, quando il presidente Scalfaro, spinto dal centrosinistra, mi propose di guidare il governo dopo le dimissioni di Berlusconi abbandonato da Bossi, dissi che avrei accettato solo con l’accordo dello stesso Berlusconi, che mi aveva da poco nominato Commissario europeo. Il Cavaliere disse no e nacque il governo Dini. In seguito declinai l’offerta, questa volta di Berlusconi, del ministero degli Esteri nel 2001 e di quello dell’Economia nel 2004″.

Monti ha concluso sentendosi lusingato: “Mi sono sentito onorato dalle valutazioni del presidente sul mio ruolo ma al tempo stesso un po’ prigioniero e mi dispiace che il divieto impostomi dal Quirinale a più d’uno degli ‘uomini di Stato’ subdoli e manovrieri che a volte si ritengono anche depositari esclusivi dei criteri della moralità nella politica”.