CARO AVVOCATO: danno da insidia stradale, responsabile il comune

L’avvocato Sara Testa Marcelli risponde:

Recentemente una sentenza del Tribunale di Verona ha ribadito quanto statuito in questi ultimi anni dalla Suprema Corte di Cassazione sancendo la responsabilità del comune per tutti i danni da insidia stradale

Rientrano nei danni da insidia stradale tutte quelle fattispecie riconducibili a sinistri provocati a causa di buche, cattiva manutenzione del manto stradale, cattiva mutenzione di segnaletica e di protezioni poste sulla strada, con particolare riguardo anche ai marciapiedi quando il sinistro coinvolge i pedoni.

Ebbene il comune è responsabile ex art. 2051 c.c. quando le strada sia di sua proprietà, avendone quindi il controllo e l’obbligo di manutenzione, oltre all’obbligo di predisporre tutte quelle misure e cautele idonee a proteggere gli utenti della strada (pedoni e/o veicoli) dal verificarsi di eventi dannosi.

Una volta occorso il sinistro è bene contattare immediatamente degli operanti della Polizia Municipalee /o Comunale al fine di far redigere apposito verbale ed inoltrare la richiesta di risarcimento del danno al Comune ed all’assicurazione dell’ente medesimo.

 

Da leggere