CARO AVVOCATO: incidenti in bicicletta? L’INAIL non paga

L’avvocato Sara Testa Marcelli risponde:

L’INAIL è l’istituto che si occupa di corrispondere la retribuzione al lavoratore che abbia avuto un incidente sul lavoro o abbia contratto una malattia professionale.

Questo istituto corrisponde parte della retribuzione e, se vi è stato danno biologico, anche somme a titolo di risarcimento del danno. Inoltre viene risarcito anche il danno subito dal lavoratore durante il tragitto che compie per recarsi a lavoro dalla sua abitazione e viceversa (danno in itinere).

Dunque, in caso di sinistro stradale occorso per recarsi a lavoro, l’INAIL risarcisce il danno e paga, nelle percentuali stabilite dalla legge, la retribuzione ordinaria.

Recentemente però è stato statuito che non rientrano nel novero dei sinistri risarcibili dall’INAIL quelli in itinere occorsi però in bicicletta, qualora in danneggiato si trovi a percorrere piste ciclabili.

Questo perché, solitamente, le piste ciclabili fanno parte di percorsi protetti, i quali non presentano i medesimi rischi di strade soggette alla normale circolazione.

Il risarcimento può invece essere dovuto nel caso in cui il ciclista percorra la pubblica via-