GABRIELE MUCCINO: flop a Hollywood

Gabriele Muccino bocciato dalla critica americanaGerard Butler, Cathrine Zeta-Jones, Uma Thurman, Jessica Biel, un cast stellare che però non è bastato a Silvio Muccino per sbancare Hollywood una terza volta.

Dopo i successi di La ricerca della felicità e Sette anime, arriva infatti per il regista romano il primo grande flop oltre oceano. Il suo Quello che so sull’amore ha fatto registrare incassi a dir poco deludenti, per non parlare delle bastonate a ripetizione giunte dalla critica: il Los Angeles Times ha ad esempio spiegato che si tratta di una pellicola che proprio non si ha bisogno di vedere, a meno che “non vogliate fare sesso con Gerard Butler”.

“Qui ho capito cos’è davvero Hollywood, – ha spiegato Muccino stesso – un’industria spietata dove la gente racconta balle dalla mattina alla sera e contano solo grafici, test, marketing e profitto”.

Una lezione di vita dunque per Muccino e non resta che sperare che gli torni utile per il futuro, ammesso che ce ne sia uno.