ABITI DA SPOSA: i modelli principali

A palloncino, a sirena, ad impero; come scegliere quello giusto -Scegliere l’abito da sposa non è sempre un’impresa facile. Per alcune fortunate la ricerca si interrompe al primo vestito provato per altre, la scelta di quale modello indossare nel giorno delle proprie nozze, può diventare un po’ problematica.

Prima di addentrarsi nel grande mondo degli abiti da sposa è quindi necessario comprendere quali sono i modelli principali e soprattutto individuare la linea di abito che più si addice al proprio corpo perché il compito del vestito è quello di esaltare la silhouette di ogni donna.

Vediamo allora i modelli e le scollature che più si addicono ad ogni donna.

  • Classico. Si tratta dell’abito da sposa per eccellenza, con gonna voluminosa in tulle e bustino aderente che dona ad ogni tipo di donna.
  • A Sirena. Aderente lungo il corpo per poi esplodere nella parte finale è perfetto per le sposine esili e dai fianchi stretti.
  • Asottoveste. Solitamente realizzato in raso o in tessuto leggero è uno dei modelli pi sexy con ampia scollatura e spalline sottili.
  • Bustier. L’attenzione è tutta concentrata sul corpetto bel lavorato mentre la gonna è più semplice. Se avete fianchi abbondanti optate per un bustino corto mentre se li avete stretti potete scegliere un corpetto più lungo.
  • A balze. Qui a spiccare è la gonna con balze e drappeggi ed è un modello perfetto per nascondere forme imperfette ed irregolari.
  • Ad impero. Aderente sul petto per poi scivolare fluido lungo il copro senza aderire al corpo. È il modello giusto se avete fianchi generosi da nascondere ed un bel decollettè da mettere in primo piano.
  • A Charleston e a palloncino. Si tratta di due modelli diversi: il primo che si rifà agli anni 30 con un irresistibile tocco vintage, il secondo invece agli anni 50 con gonna ampia e arricciata. Entrambi sono perfetti per le spose più giovani alla ricerca di un abito frizzante e divertente.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SUL MATRIMONIO CLICCA QUI.

Da leggere