SCANDALO IN GRAN BRETAGNA: undicenne espulso dagli scout perchè non crede in Dio

Espulso e bandito dagli scout perché non crede in Dio. Incredibile ma vero. George Pratt, un ragazzino di 11 anni, secondo quanto riporta il quotidiano britannico Sun, è stato “bandito” dal gruppo religioso di giovani scout 1 ° Gruppo in Midsomer Norton Somerset.

Il Motivo? Perché il piccolo è ateo, non crede in Dio. L’espulsione di George è arrivata dopo dieci mesi di permanenza nel gruppo scout, attività che ha lasciato il ragazzino entusiasta. George era al settimo cielo quando vestiva i panni dello scout. Poi, la brutta sorpresa; non aver giurato fedeltà a Dio e alla regina, perché è ateo, gli è costato il posto nel gruppo: espulso.

Furioso il padre del ragazzino, che ha accusato il gruppo scout di essere ‘intollerante’. ‘Altro che comprensione – ha detto NIck Pratt -. Hai il permesso di partecipare al gruppo se sei un cristiano o un musulmano, ma non se non credi in Dio’.

Fonte: Leggo.it