Home Attualità

DESAPARECIDOS: Madri in marcia per cercare i figli

CONDIVIDI

E’ cominciata in Guatemala  per un gruppo di madri dell’Honduras, del Nicaragua e del Guatemala stesso, la marcia di quasi cinquemila chilometri attraverso il Messico alla ricerca dei figli scomparsi senza lasciare tracce.

Attualmente il gruppo è formato da 28 donne dell’Honduras, 20 del Nicaragua e sette del Guatemala, ma è possibile che altre si uniscano a loro nel corso del viaggio, anche per la ripercussione mediatica dell’iniziativa.

Le madri percorreranno a piedi 19 province messicane, cercando notizie, indizi e testimonianze sul passaggio e sul destino dei loro figli, tutti diretti a nord per cercare di entrare negli Stati Uniti attraverso la frontiera messicana, ma scomparsi nel tentativo di raggiungere una vita migliore.

Secondo le stime ufficiali ogni anno 140 mila giovani centroamericani entrano negli Stati Uniti passando dal Messico – regolarmente o illegalmente – mentre le Ong di diritti umani sostengono che la cifra sarebbe almeno tre volte superiore. Molti clandestini, ignorati dalle autorità messicane, sono spesso vittime di soprusi, abusi, violenze (in particolare le donne) e persino del traffico di organi.

Le Madres de Centroamerica, partite da Città del Guatemala, si sono dirette verso El Ceibo, il più vicino posto di frontiera tra Guatemala e Messico. Il percorso della carovana prevede Veracruz, Puebla, Hidalgo, San Luis Potosi, Nuevo Leon e Tamaulipas, alcuni degli stati più colpiti dall’orrore del narcotraffico e dal traffico della manodopera clandestina verso gli Usa.

Fonte: Lastampa.it