Home Attualità

Incolla le mani della figlia al muro e la picchia: donna condannata a 99 anni di carcere

CONDIVIDI

99 anni di carcere per aver picchiato la figlia dopo averla incollata al muro – Elizabeth Escalona, 23 anni, è stata condannata a 99 anni di carcere. Una detenzione tra le più dure mai inflitte anche per la severissima America: quale reato ha potuto portare ad una simile sentenza?

La giovane donna, madre di cinque figli, aveva nel 2011 deciso di dare una punizione esemplare alla figlia di due anni, rea di non essere ancora in rado di usare il vasetto: incollatele le mani al muro l’ha percossa procurandole un’emorragia celebrale e diverse costole rotte.

Di fronte a tanta inaudita violenza a nulla sono valse le preghiere della donna che aveva affermato: “tutti devono sapere che non sono un mostro. Amo i miei figli”.

Ecco allora arrivare l’esemplare condanna, raddoppiata anche rispetto alla richiesta della procura che aveva chiesto 45 anni di prigione per Escalona. Servirà una simile pena a fare almeno questa volta giustizia? Forse nulla potrà porre rimedio ad una simile violenza ma sapere che c’è ancora qualcuno condannato a pagare per i suoi misfatti è almeno una valida consolazione.