LIBRI: ‘The President, The Terrorist & The Torturer’

Ho avuto il piacere di leggere questo piccolo gioiello grazie ad una persona a me molto cara. Me lo aveva prestato, perché zoppica in inglese. L’ha fatto d’istinto, come a dire: “Leggilo tu, poi fammi una recensione”. L’ho letto tutto d’un fiato. Non parla semplicemente di una storia originale, è schietto e poetico al contempo. Il personaggio “The Torturer” è affascinante, misterioso, crudele, vero, infinitamente saggio. Non è solo un essere che deve incutere terrore, è un filosofo della vita. Un abile accostatore di parole, in grado di saper far vibrare l’aria ogni volta che parla.

Inoltre, la manifattura del libro è ben curata ed è in edizione limitata. ‘The President, The Terrorist & The Torturer’ non è un semplice libro: è un inno alla vita. C’è l’immagine ricorrente di un uccello nella trama, che mi ha fatto ricordare una bellissima frase tratta dal film L’amore che resta (Restless): “E poi c’è questo uccello canoro che pensa di morire ogni volta che cala il sole. E la mattina quando si sveglia è così sconvolto di essere vivo che si mette a cantare la sua melodiosa canzone. Io canto ogni mattina da quando ti conosco…”

Nel finale del libro, quando leggerete l’ultima riga e lo chiuderete, vi sentirete davvero felici di essere vivi.  Garantito!

Per ulteriori informazioni:

Guerrilla Books