Home Attualità

COME PREPARARSI per un colloquio di lavoro

CONDIVIDI

Nella vita, si sa, gli esami non finiscono mai… Però vivere un colloquio di lavoro come se fosse un esame è sbagliato poiché nessuno è chiamato a giudicarvi, bensì a valutare se il posto di lavoro vacante possa essere quello giusto in relazione alle vostre attitudini.

Quindi, cercate di non essere ansiosi perché l’ansia non ci fa essere obiettivi ed altera il nostro modo di essere.

Per quel che concerne l’abbigliamento, anche se l’occhio vuole la sua parte, cercate di vestirvi in modo consono rispetto all’incarico che dovreste ricoprire.

Una mia amica, tempo fa, ha sostenuto un colloquio di lavoro presso un noto avvocato. Si è presentata vestita benissimo, sobria e con scarpe con il tacco. L’avvocato (una donna) l’ha però scartata perché, a suo dire, un vero avvocato non si presenta mai con le scarpe con il tacco alto perché il vero principe del foro corre su e giù per le aule del tribunale e quindi i tacchi possono intralciare le maratone giornaliere.

Questo aneddoto riassume dunque il concetto che molto spesso, l’abbigliamento può fare la differenza… Ovviamente vengono anche valutate le vostre attitudini, le quali potranno venir fuori solamente se vi mostrate a vostro agio con l’interlocutore che avete di fronte. L’importante è mettersi in gioco senza remore, visto che avete pochi minuti per far scoprire la parte migliore di voi, che, ovviamente, non corrisponde ai vostri risultati scolastici.

Siate originali nell’esplicare il vostro percorso formativo e le vostre esperienze pregresse perché, tra tutti i candidati, la vostra presentazione deve spiccare e rimanere nella mente di chi vi ha ascoltato.