Home Attualità

LA CONDIZIONE DELLA DONNA nel mondo Occidentale ed in quello Orientale

CONDIVIDI

Ancora oggi, quando sentiamo alla TV notizie sulla condizione della donna nei paesi islamici, la nostra reazione è di sdegno nei confronti di un sistema che ci sembra poco evoluto.

In realtà dovremmo soffermarci a pensare che, sebbene le leggi occidentali siano più garantiste rispetto a quelle del mondo islamico, anche noi viviamo in una situazione di precarietà e di insicurezza.

Difatti, sempre più spesso tra i fatti di cronaca vengono descritte violenze ai danni del sesso femminile… Senza ritegno ancora oggi c’è chi approfitta del nostro corpo e della nostra mente, senza curarsi che le ferite inferte ci resteranno dentro per tutta la vita.

In ogni paese, per quanto evoluto possa essere, la piaga della violenza sulle donne non si placa ed allora a noi non rimane altro che reagire creando una rete di solidarietà tutta femminile.

VIDEO NEWSLETTER

Innanzitutto, a dispetto di quello che comunemente di dice, bisogna sempre denunciare gli abusi subiti e confidare nel lavoro delle forze dell’ordine, delle associazioni e dei servizi sociali di zona.

Ricordatevi che le piccole violenze quotidiane che viviamo a scuola, nei posti di lavoro o in qualsiasi altro luogo non sono meno gravi degli abusi che quotidianamente vivono le donne dei paesi islamici o dei paesi africani. Le loro violenze, a differenza delle nostre, sono solamente consentite dall’ordinamento giuridico.

A volte poi ci sentiamo impotenti rispetto ai fatti di cronaca; ma tutte noi nel nostro piccolo possiamo fare qualcosa. Anche solo essere vicino ad una donna vittima di violenza offrendo il nostro conforto è un grande gesto, simbolo di solidarietà e di comprensione.