Home Attualità

CIBO: come congelare gli alimenti

CONDIVIDI

Quando si ha poco tempo per preparare una bella cenetta perché si è oberate di impegni, l’unica soluzione per non soccombere alla fame consiste nel conservare gli alimenti congelandoli nel freezer.

La regola fondamentale è che un cibo già congelato e scongelato non può essere a sua volta ricongelato a meno che nel frattempo non via sia stata una modifica delle molecole originarie (ad esempio se si congela della carne cruda e poi si cuoce, si può ricongelare proprio perché è stata cotta e ne sono state modificate le molecole).

In generale si può congelare carne e pesce sia crudi che cotti in qualsiasi modo, anche già provvisti di contorno.

Si possono congelare verdure crude e cotte, pane paste, condimenti per pasta, formaggio (anche grattato) e burro.

Per alcuni però bisogna lasciar scongelare naturalmente i cibi all’aria aperta, senza metterli nel forno a microonde oppure sotto l’acqua calda.

I cibi congelati possono durare per diversi mesi e precisamente:

– selvaggina: circa 4 mesi;

– carne rossa e bianca: circa 6-9 mesi;

– formaggi: circa 4 mesi;

– burro: circa 8 mesi;

– pesce: circa 6-9 mesi;

– dolci: circa 4 mesi;

– alimenti precucinati (precotti): circa 2-4 mesi.