Home Attualità

MUSICA: Riparte l’Umbria Folk Festival

CONDIVIDI

E’ partita ieri martedì 21 agosto ad Orvieto, in Piazza del Popolo, la sesta edizione di Umbria Folk Festival. La straordinaria kermesse, organizzata dall’Associazione Umbria Folk Festival, è ormai uno degli appuntamenti più importanti dell’estate musicale a livello nazionale, con la sua commistione di musica, enogastronomia, tradizioni popolari e culture diverse.

Goran Bregovic con la sua Wedding & Funeral Band ha aperto la rassegna, che durerà fino al 26 agosto. La giornata inaugurale ha presentato anche altri interessantissimi appuntamenti; alle ore 18, nella Chiesa di San Leonardo, ha avuto luogo il primo incontro di LEZIONI DI FOLK, (i prossimi sono in programma per il 23, 24, 25 agosto alle ore 18 nella Chiesa di San Leonardo) incontri a cura di Valentino Paparelli, antropologo, titolare del più vasto archivio sonoro sulla musica popolare umbra e autore di numerosi saggi su di essa.

Alle 20 tutti in piazza per la FOLKCENA, con menù della TAVERNA FOLK, spazio gestito dal Ristorante Al San Francesco – Gruppo Cramst che, anche per questa edizione della manifestazione, offre un’ampia scelta di prodotti tipici, spuntini e piatti prelibati per rendere ancor più indimenticabili le serate in Piazza del Popolo. Per info 338.6671201 www.cramst.it

Sempre alle 20 sul palco Largo San Leonardo sono saliti gli JUREDURE’, band calabrese che parte dalla riscoperta delle radici dando vita ad una musica accattivante ed eclettica, che spazia dalle sonorità della tradizione a quelle balcaniche, fino a toccare lo ska e il reggae.

Alle 21 sul palco centrale si è esibita invece L’ORCHESTRACCIA, definita ‘gruppo itinerante delirante folk-rock romano’ composto da attori, bloggers, cantautori, musicisti e performers. Partendo dal folk degli autori romani tra Ottocento e Novecento – tutte quelle canzoni e poesie che sono patrimonio della cultura italiana e perle della tradizione romana – e usando misture di suono estremamente moderne che inglobano dub, folk, rock e patchanka, l’Orchestraccia ha fatto cantare, ballare, ridere, riflettere, saltare, urlare, sgomitare e commuovere.

Infine, a conclusione della prima intensa serata di Umbria Folk Festival, l’attesissimo concerto di GORAN BREGOVIC e la sua esplosiva Wedding & Funeral Band, in una delle tappe italiane di CHAMPAGNE FOR GYPSIES TOUR. Brillante musicista, geniale esponente della musica balcanica, mescola sonorità di una fanfara zigana, polifonie tradizionali bulgare, chitarra elettrica e percussioni tradizionali con accentuazioni rock dando vita ad una musica che sembra istintivamente di riconoscere alla quale è difficile resistere.

L’originalità di Champagne for Gypsies – il titolo del nuovo disco di Goran Bregovic, che rappresenta la seconda parte del progetto Alkohol – è costituita dalle numerosissime collaborazioni tra il compositore balcanico ed altri noti musicisti internazionali gitani. Sul palco insieme alla sua Wedding & Funeral Band (fiati gitani e voci bulgare), Bregovic ha evocato suggestioni che hanno incantato il pubblico di Umbria Folk Festival, trascinandolo in frenetiche danze.

Fonte: umbria24.it