Home Attualità

CIBO E SALUTE: il cioccolato ci salva dall’Alzheimer

CONDIVIDI

Il cioccolato è un ottimo aiuto contro il declino cognitivo – Solitamente non possiamo farne a meno ma ciò non toglie che ogni qual volta le nostre labbra si poggiano su un cioccolatino o un cucchiaio di Nutella inevitabilmente il senso di colpa giunge a tormentarci: cellulite, grasso, chili di troppo sono le terribili conseguenze a cui ci sembra di esserci condannate con le nostre mani per aver ceduto alle tentazioni del cioccolato. Ma ci sentiremo sempre così se tra queste terribili prospettive annoverassimo anche una memoria più duratura e autosufficienza prolungata?

A detta infatti di una squadra di ricerca italiana guidata da Giovambattista Desideri, direttore della Divisione geriatrica dell’Università dell’Aquila, il cacao è un fenomenale avversario della degenerazione cognitiva,  che colpisce ogni anno il 6 per cento degli over 70, con problemi di memoria che precedono l’Alzheimer. Un bel punto a favore di questo nettare degli dei i cui pregi erano già noti da tempo ma, a quanto pare, sembrano votati ad un continuo crescendo.

“Lo studio -ha commentato Desideri offre l’incoraggiante evidenza che consumare flavonoli del cacao, come parte di una dieta controllata a livello calorico e bilanciata dal punto di vista nutrizionale, può migliorare la funzione cognitiva. […]  Per validare questi risultati servono studi più ampi anche per determinare la durata degli effetti positivi e per meglio definire i livelli di flavonoli del cacao associati a benefici di salute”.

C’è insomma ancora da studiare ma certo un quadratino di cioccolato ogni tanto da oggi non ci sembrerà più un peccato di gola bensì una saggia e golosa prevenzione.

CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI SULLA FORMA FISICA!