Home Attualità

OLIMPIADI: Petrucci, ‘siamo nel G8 dello sport’

CONDIVIDI

“Siamo nel G8 dello sport. Nella classifica della competitività invece siamo al 42° posto nel mondo. Ora non vorrei che i giornali dicessero: Petrucci deride… No, non derido nessuno. Ma questa è la realtà. Quello che fa l’Italia sono miracoli”. Il presidente del Coni è più che soddisfatto: le sue aspettative non superavano le 25 medaglie, ne sono arrivate ben 28, una più di Pechino. Così l’Italia risale nella classifica.

Complessivamente la rappresentativa azzurra si ferma a 199 medaglie: la duecentesima arriverà a Rio e viene spontaneo chiedersi chi sarà il fortunato che entrerà nella storia. Durante la conferenza di chiusura Petrucci ha ricevuto una telefonata dal Quirinale, dal il presidente Giorgio Napolitano. ‘Complimenti a tutti quanti, mi saluti gli atleti’ ha detto il capo dello Stato.

La spedizione è finita bene, anche se – ammette Petrucci – ‘ho avuto tanta paura e purtroppo c’è stata la macchia di Schwazer, un ragazzo che ora mi fa tanta pietà’. Atletica e nuoto hanno deluso le aspettative, ma Petrucci difende le Federazioni e insiste su due punti. ‘Più sport nella scuola e finanziamento automatico al Coni’. Con la speranza che i tagli del governo siano ridotti. ‘L’avevo detto agli Europei, dopo che avevamo battuto la Germania, e mi hanno preso in giro: nel calcio siamo noi che dettiamo lo spread. Guardate qui a Londra quante Nazioni ci siamo lasciati alle spalle’.

‘Abbiamo simboli bellissimi come Jessica Rossi, Molmenti, i pallanuotisti. Parlate anche di loro. La Francia ci puo’ superare? Ah, sì, e non solo nello sport’, insiste Petrucci con vena polemica. ‘A settembre partirà già l’operazione Rio: ci saranno due sport in più (golf e rugby a 7). Ci saranno da ricostruire atletica e nuoto’.

Una bella impresa, e noi facciamo il tifo perchè riesca.

Fonte: repubblica.it