Home Attualità

SHAKESPEARE IN GLOBE: la stagione 2012 del Silvano Toti Globe Theatre

CONDIVIDI

Con l’arrivo dell’estate si accendono nuovamente i riflettori del Silvano Toti Globe Theatre, la splendida struttura di Villa Borghese nata nel 2003 grazie all’impegno dell’Amministrazione Capitolina e della Fondazione Silvano Toti, per un’intuizione di Gigi Proietti che ancora oggi ne cura la direzione artistica.

Il Silvano Toti Globe Theatre, unico teatro elisabettiano d’Italia, negli anni ha raccolto un successo sempre crescente, arrivando a 45.000 spettatori nel 2011. ll Teatro, che riproduce la caratteristica “grande O di legno” dell’originale, vuole essere uno spazio per la creatività e la fantasia degli artisti italiani e stranieri in una prospettiva multidisciplinare, ma anche un palcoscenico adatto ad allestimenti elisabettiani ed in particolare delle commedie di Shakespeare che ne esaltino la felice essenzialità e la linea architettonica.

Il Silvano Toti GLOBE THEATRE di Roma è stato progettato secondo lo schema del teatro londinese che aprì i battenti nella zona centro settentrionale della City, a Shoreditch, nel 1576. La sua peculiarità consiste nella struttura circolare, con un palcoscenico rettangolare coperto da una tettoia sorretta da due colonne.

La decima stagione è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, la produzione è di Politeama s.r.l., organizzazione e comunicazione sono di Zètema Progetto Cultura con il supporto di G.V. sas.

Dopo il successo dello scorso anno, si conferma la collaborazione tra il Silvano Toti Globe Theatre e la Casa del Cinema di Villa Borghese dove ogni lunedì sarà possibile vedere le versioni cinematografiche dei titoli in calendario.

Il ricco cartellone quest’anno prevede: Fool. I comici in Shakespeare, Sogno di una notte di mezza estate,Falstaff e le allegre comari di Windsor, Giulio Cesare, Come vi piace.

Non mancate!

Maggiori info http://www.060608.it/it/eventi-e-spettacoli/teatro/silvano-toti-globetheatre-stagione-2012.html

FONTI: globetheathreroma.com; teatrailer.it; www.turismoroma.it