Home Attualità

TOM CRUISE contro il National Enquirer e il suo articolo sulla “casa degli orrori di Tom”

CONDIVIDI

Tom Cruise ha costretto Katie Holmes e la figlia a vivere in una casa degli orrori – Una vera e propria casa degli orrori quella in cui Katie Holmes e sua figlia Suri sarebbero state costrette a vivere per volere del “perfido Tom”: una cameretta senza finestre per la bambina e una sorta di prigionia per la moglie, probabilmente secondo i dettami dell’oramai proverbiale Scientology.

La cupa descrizione è stata pubblicata dal National Enquirer ce ha scelto l’articolo come copertina del suo ultimo numero dal titolo Inside Tom’s House of Horrors (Dentro la casa degli orrori di Tom). Inutile dire che l’idea al neo-cinquantenne Tom non è proprio piaciuto: L’avvocato dell’attore ha infatti definito l’articolo come “vergognoso” e “scandaloso”, scrivendo il tutto in una lettera inviata ad American Media, azienda affiliata con l’Enquirer. In caso di pubblicazione si preannuncia una denuncia e “centinaia di milioni di dollari per danni professionali e personali”: una pena che però per un simile scoop, vero o presunto, si potrebbe anche accettare di scontare.

Del resto simili strascichi dopo un quasi atteso divorzio, e tenendo conto dell’oramai inesauribile turbinio di pettegolezzi che circondano la setta di cui Tom è tenace seguace, sembravano inevitabili: probabilmente dunque siamo solo all’inizio.