Home Attualità

In America spopola il sexting

CONDIVIDI

 Uno scatto ed è subito conivisione: l’immediatezza del resto è  uno dei grandi vantaggi del web ma, come tutte le armi potenti, si presta ahimé ad usi non esattamente “puliti”.

In America ad esempio la tecnologia della condivisione ha trovato una sua assai particolare deriva nel così detto “sexting“, la moda di inviare via mail o mms scatti osè.

Un adolescete su tre, cifre davvero impresionanti, sembra oramai dedito a questa pratica e, dato che tra il “fotografare” e il fare non c’è purtroppo di mezzo il mare, questi stessi giovanissimi diventano assai presto sessualmente attivi: secondo una ricerca condotta su circa 1.000 studenti tra i 14 e 19 anni  “la stragrande maggioranza delle teenager che confessa qualche invio proibito dichiara anche di aver avuto rapporti“. (fonte: Il Sole 24 ore)

Alla faccia di chi dice che il virtuale allontana dal reale: sembra che gli adolescenti americani sappaino più che bene come uscire dai rapporti a distanza per passare al contatto fisico ma sarà poi un bene?