Home Attualità

ARREDAMENTO ANNI ’80: cosa non può mancare?

CONDIVIDI

Una casa stile anni ’80: ecco qualche regola – Se c’ è un’epoca che certo non passerà mai di moda questa è rappresentata dagli anni ’80: colori, divertimento e tanto buon gusto sembrano essere carte non solo vincenti ma addirittura imbattibili.

Ecco allora che non solo il vestiario ma anche l’arredo viene contagiato da questi favolosi anni ’80. Ma cosa non può mancare in una casa ispirata ai memorabili 80? Scopriamolo insieme!

Innanzi tutto la praticità: ricordate che nessun orpello a quell’epoca era pensato per essere esclusivamente decorativo, anche la forma più ardita aveva sempre un ruolo pratico, in primis nelle librerie. Queste erano infatti un pezzo imprescindibile, realizzato per ospitare vari elementi di oggettistica ma anche per fare da divisorio in ambienti che tendevano sempre più all’open space.

Per quanto riguarda le sedute abbiamo divani e poltrone rigorosamente in pelle nera o marrone: i primi sono rigorosamente in linee pulite mentre le seconde diventano più estrose e originali riprendendo le vecchie sedie a dondolo. Le sedie invece diventano veri e propri elementi di design, incisivi proprio per la loro essere esili ed essenziali.

Un vero must sono i tavolini bassi, dalle linee lisce e geometriche ma a volte anche elemento per dare sfogo alla fantasia.

In fine ci sono le mitiche lampade, quelle con le lampadine a vista, veri e propri pezzi unici dal design elegante ed etereo.

Per il resto poi non vi resta che affidarvi a colori opachi e a tanta fantasia: gli anni ’80 vogliono infatti sempre un tocco personale, quello è il vero elemento chiave.