Home Attualità

LA DONNA DEL GIORNO: Tiziana Rocca

CONDIVIDI

Tiziana Rocca, napoletana di nascita e romana di adozione, è moglie del regista e attore Giulio Base. Protagonista indiscussa del mondo delle Pubbliche Relazioni in Italia, è da anni che organizza, crea eventi, prepara feste, convegni, conferenze stampa, spot pubblicitari, festival, ecc.

La sua ultima “fatica” è stata la 58° edizione del TaorminaFilmFest che ha chiuso i battenti con oltre 3.000  presenze che in questi giorni hanno popolato i luoghi del festival. L’edizione firmata da Mario Sesti direttore editoriale e Tiziana Rocca, in veste di General Manager, si può considerare un’edizione da record come dimostrano i numeri raccolti dagli organizzatori in questi giorni.

 Sette le giornate di festival che hanno avuto quest’anno un’anteprima il giorno 22 giugno a Messina, dove nel 1955 nacque la prima edizione dell’allora “Rassegna Cinematografica Internazionale” con 14 premi assegnati nel corso di tutte le serate, e una media di circa 3.500 persone al giorno e picchi di 4.000 presenze in occasione della proiezione speciale per Ribelle -The Brave e la partita Italia-Inghilterra e un incremento del 20% dei biglietti venduti rispetto allo scorso anno. Oltre 60 ospiti, nazionali e internazionali, che in questi giorni hanno popolato Taormina, dall’apertura che con l’ironica Paola Cortellesi, il Sex Symbol di Sex and City Jason Lewis che non si è sottratto alle richieste dei fan che hanno affollato la TaoClass e con i quali si è fermato per circa un’ora per firmare gli autografi; Lisa Edelstein che ha raccontato i retroscena del serial di successo “Dr House”, il regista visionario Lawrence Kasdan che ha affidato a suo figlio Jon il messaggio di saluto al pubblico del festival prima della visione del suo film “Darling Companion”, che arriverà in italia il prossimo 13 luglio su Sky; Isabella Ragonese e Donatella Finocchiaro che hanno rappresentato la Sicilia e i suoi interpreti; la regista Nadine Labaki che ha conquistato il pubblico del campus con il suo modo originale di usare un genere come la commedia per raccontare la guerra, questi sono solo alcuni dei grandi nomi del cinema che hanno partecipato al TaorminaFilmFest.

 Ma il cuore di questa 58° edizione del TaorminaFilmFest sono stati i 31 film presentati durante il festival, i Campus e le TaoClass per un totale di circa 70 ore di programmazione. Altro primato di questa edizione è stato inoltre il pubblico della rete che ha seguito costantemente gli eventi del festival, facendo conquistare al TaorminaFilmFest la definizione di Festival 2.0, con i suoi 4.000 di utenti su facebook, e una media di circa 1500 utenti raggiunti con i post; grandi numeri anche su twitter dove ci sono stati oltre 500 re-tweet, 280 menzioni. Un segnale forte dell’importanza della rete l’hanno dimostrato le due conferenze via skype che hanno avuto come protagonisti il maestro Pupi Avati e Gabriele Muccino in diretta dagli States.

VIDEO NEWSLETTER

Infine, i numeri della solidarietà, altra grande novità di questo festival con i 5 progetti volti a non dimenticare le persone meno fortunate: Haiti, La Frana di San Fratello, Giampilieri, Unicef e i terremotati dell’Emilia Romagna.