Home Attualità

Tumore alle ovaie: scarsa informazione e alta mortalità

CONDIVIDI

E’ uno dei tumori tra i più pericolosi quello alle ovaie ma noi donne siamo ancora poco informate -Cinquemila nuovi casi ogni anno, cinquecento morti al giorno, 37% di sopravvivenza. ecco le schioccanti cifre riguardanti il tumore alle ovaie, numeri presentati ogi, presso l’Istituto di ricerche farmacologiche ‘Mario Negri’ nell’ambito di un incontro tra pazienti, ricercatori e clinici organizzato da Acto Onlus-Alleanza.

Se però le cifre spaventano ad intimorire ancor di più è l’ignoranza, proprio quella che mette noi donne nella condizione di non saper prevenire ed affrontare quello che pare essere uno dei tumori più letali: basi pensare che la maggioranza delle donne italiane sembra non conoscere il tumore dell’ovaio oppure lo confonde con quello dell’utero e, mai come in simili frangenti, la non consapevolezza rischia di diventare una condanna a morte.

informarsi allora sembra essere quantomai indispensabile e, se da sole non riusciamo a prenderci efficacemente cura di noi stesse, sarà meglio sottoporci a regolari controlli: nel XXI secolo almeno “prevenzione” dovremmo sapere cosa significa.