GLEE dice “No” alla VIOLENZA SULLE DONNE

“Glee” continua la propria lotta sociale ed affronta il tema della violenza domestica e dei maltrattamenti sulle donne – Ennesima tematica scottante per “Glee”! La serie stupisce sempre per la delicatezza ed efficacia delle proprie “campagne” sociali. Nelle tre stagioni sono state affrontate molte tematiche di questo genere: l’omossessualità sia maschile che femminile, l’omofobia, il bullismo, la maternità nell’adolescenza, la depressione, il suicidio, l’accettazione di quella che erroneamente viene giudicata “diversità” (in tutte le sue forme: colore, sesso, gusti sessuali, disabilità) ed è ora il turno della violenza sulle donne.

In “Choke”, episodio 3×18, alcune delle ragazze (Santana,Mercedes,Tina, Brittany e Sugar) si trovano a sottovalutare tale tematica e a doverla affrontare perchè è coinvolta una persona a loro vicina. Vittima di violenza è la coach Beiste che, sposata da poco, si trova a dover inventare scuse per un brutto occhio nero procuratole da suo marito. La donna viene aiutata da Sue ma nonostante ciò non riesce ad affrontare la situazione perchè ritiene che “nessuno l’amerà mai più” se lascia il marito. Convinta che non accadrà nuovamente e che in fondo l’uomo è una brava persona, Beiste lo perdona e rimane a casa con lui (mentendo però a tutti gli altri).

Triste verità quella raccontata da “Glee” che ritrae la dura realtà delle donne vittime di violenza, divise tra l’amore per il loro compagno, l’odio per il carnefice che si nasconde in lui ed una sensazione di vergogna e di senso di colpa per il fatto di trovarsi in quella situazione. Si può e si deve reagire però e allora le ragazze riprendono le parole della meravigliosa “Shake it out” di Florence and the machine e affermano:

“It’s always darkest before the dawn.

I’ve been a fool and I’ve been blind.

I can never leave the past behind.

I can see no way, I can see no way.

Shake it out, shake it out, shake it out, shake it out.

It’s hard to dance with a devil on your back,

so shake him off!”

Ecco il video dell’esibizione:

Da leggere