Home Attualità

MAMMA come gli si può dire che è adottato

CONDIVIDI

Come iniziare a dirgli che è adottato – Tema estremamente delicato quello dell’adozione tanto che gli vengono dedicati libri, convegni e tavole rotonde.

Ma il momento prima o poi arriva e per suggerire a papà e mamma il modo giusto di svelare la sua storia a un bambino adottato abbiamo raccolto i suggerimenti di Shanti Ghelardoni, adottata dall’India all’età di 17 mesi e ora insegnante di italiano per stranieri.

Shanti è anche autrice del libro I ventidue canti di Doyel, che raccoglie storie di altrettanti ragazzi stranieri adottati in Italia.

Sicuramente parlarne subito è una buona cosa, utilizzando le parole giuste e adeguate all’età del bambino, in modo naturale e positivo, raccontandogli anche la storia del suo Paese d’origine, ma attenzione a non ferirlo nel momento in cui inizierà a farvi la fatidica domanda.

“Ma mia mamma non mi ha voluto?” la risposta più naturale sarà quella in cui gli fate presente che la sua famiglia aveva tanti problemi e che, per offrirgli un futuro migliore, si è rivolta ad un istituto, in questo modo un’altra mamma e un altro papà avrebbero potuto accoglierlo.

Il bambino deve comprendere l’adozione come un atto di grande affetto nei suoi confronti e se si dovesse interrogare sul suo colore della pelle, allora ditegli che esistono tante famiglie differenti, ma la cosa che accomuna tutte le persone è l’affetto.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU MAMMA CLICCA QUI

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore