Home Attualità

TAVOLI MATRIMONIO: torna la tavolata imperiale

CONDIVIDI

Lo scenografico tavolo imperiale torna di moda – Quante persone mettere per tavolo? Come disporli nella sala? Chi far sedere insieme? Domande su domande che si affollano nella mente degli sposi quando arriva il momento di affrontare i micidiali tavoli del ricevimento: la questione è sempre tra le più spinose e senza dubbio implica una dose non indifferente di riflessioni e quindi di stress, combinazione micidiale per chi si accinge a camminare verso l’altare.

Per alleggerire la pressione allora abbiamo deciso i regalarvi un prezioso consiglio, un aiuto da esperta totalmente gratuito che potrebbe evitarvi di giungere al fatidico sì con i capelli bianchi come il vestito: lo staff della Squisiteria mette oggi a vostra disposizione la sua esperienza in fatto di banqueting nuziale e vi propone una soluzione a cui forse proprio non avevate pensato. Sapete infatti di cosa si parla quando si dice “tavolo imperiale“?

VIDEO NEWSLETTER

Lasciamo allora che sia Marzia ad introdurci ai segreti delle tavolate nuziali: “quando parliamo di tavolo imperiale ci riferiamo ad un unica tavolata a cui fare sedere tutti gli invitati e gli stessi sposi.

In genere sulla testata si mette la coppia del giorno con i loro ospiti più vicini come parenti o testimoni ma, se al posto di un unico tavolo si sceglie una composizione a ferro di cavallo, gli sposi si accomoderanno sul lato minore.

La sala per ospitare questa tipologia di tavoli deve essere molto grande ma, se ciò avviene, è fantastica, soprattutto se il numero di invitati è molto alto, come sulle cento o più persone“.

Una scelta che sembra dunque assai impegnativa ma che certo fa il suo effetto: se infatti è vero che forse tale disposizione non agevola più di tanto il dialogo tra i commensali è altrettanto vero che la scenografia ne guadagnerà ampiamente. Una domanda sorge però adesso spontanea: come decorare un tavolo di simili dimensioni? Naturalmente Marzia ha una risposta pronta anche per questa empasse: “Il mio consiglio è di utilizzare per gli allestimenti floreali vasi di diverse forme ed altezze e fiori variegati, mantenendo però un un colore principale. Molto bene stanno anche i runner di tessuto che creano, insieme al resto dell’apparecchiatura, una prospettiva molto scenica“.

Questa soluzione sembra nel complesso davvero vincente, soprattutto per quei matrimoni in cui il numero degli invitati rasenta senza colpo ferire il centinaio o più e Marzia in proposito non ha dubbi: “Ragazze fidatevi, sono bellissimi”… e se lo dice lei come dubitare?

La Squisiteria Banqueting

www.lasquisiteria.com

eventi@lasquisiteria.com