Home Attualità

TITANIC: a cento anni dall’affondamento rivive l’ultima cena servita a bordo

CONDIVIDI

In un ristorante del Texas servita l’ultima cena del Titanic al costo di 12mila euro – Due tipi di consommè differenti accompagnati da capesante, prezzemolo e sedano rapa, un secondo a base di salmone, dei medaglioni di foie gras scottati, agnello arrosto accompagnato da purea di mele, piselli al burro, crema di carote, patate novelle, asparagi, piccione arrosto e una selezione di formaggi del Texas: un menù dalla lunghezza agghiacciante ma dal valore ancor più sconvolgente, ben 12 mila euro.

Questa la cifra sborsata da chi il 15 aprile si è seduto ai tavoli del ristorante Cullen di Houston, Texas, per assaporare un menù vecchio di 100 anni: per una simile cifra i piatti erano naturalmente freschi ma a stilare tale super prolissa sfilza di portate fu davvero uno chef di cento anni fa, quello che si occupò dei pasti sulla nave più famosa al mondo, il Titanic.

Il ristorante in questione ha infatti deciso di unirsi alla sequela di eventi organizzati per l’anniversario dell’affondamento del Titanic, riproponendo ai suoi clienti il menù dell’ultima cena gustata a bordo del transatalntico prima che impattasse contro l’oramai leggendario iceberg: un’idea senza dubbio originale ma la cui innovatività è stata certo pagata a caro prezzo.

Del resto però soddisfare una passione non può contemplare limiti di costo e il Titanic si sa, per molti, è più di un semplice hobby: che l’assegno sia dunque staccato sperando che il menù non risenta del suo secolo di anzianità.