Home Attualità

FINANZIAMENTI ai partiti

CONDIVIDI

Finanziamenti ai partiti – Forse un accordo tra la maggioranza è stato preso, a quanto riporta una nota al termine della riunione alla Camera.

I bilanci verranno controllati obbligatoriamente e verranno certificati da società che si occupano di revisioni, debitamente iscritte all’albo speciale della Consob, ma la cosa più importante è che i partiti potranno investire eventuali liquidità soltanto in titoli dello Stato Italiano.

Ecco quindi che nasce la Commissione per la trasparenza che si occuperà di controllare i bilanci dei partiti politici, questo è l’accordo preso tra i tecnici di Pdl, Pd e Terzo Polo, che sarà costituita dal presidente della Corte dei Conti, dal presidente del Consiglio di Stato e dal primo presidente della Corte di Cassazione.

Ogni anno il 15 luglio i singoli partiti saranno obbligati a depositare i rendiconto, i bilanci e in caso di irregolarità verranno applicate sanzioni amministrative pecuniarie pari a ben tre volte l’irregolarità.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI SU ATTUALITA’ CLICCA QUI